Foto digitali: corso online gratis di fotografia e consigli e trucchi per farle al meglio

Pubblicità

Epson ha stilato un decalogo concepito da due grandi esperti di fotografia, Maurizio Capobussi e Lello Piazza, in cui si indicano le 10 regole fondamentali per la buona stampa fotografica. E c'è anche un corso online.

Redazione 

Estate. Tempo di vacanze e di fotografie che immortalano i nostri viaggi e i nostri momenti di relax. Per chi vuol conoscere qualche trucco per realizzare al meglio i propri “reportage” Epson ha stilato un decalogo concepito da due grandi esperti di fotografia, Maurizio Capobussi e Lello Piazza, contattati dalla divisione printing dell’azienda per indicare le 10 regole fondamentali per la buona fotografia.

Primo: non tutti gli scatti effettuati meritano di essere stampati. È bene sceglierli con cura, focalizzando la propria attenzione sulle foto più rappresentative e scenografiche.

Secondo: fare il provino per valutare le foto migliori. Ovvero realizzare un foglio con le miniature dei più foto che consente di rendersi conto subito della resa di uno scatto una volta stampato.

Terzo: utilizzare una stampante in grado di ottimizzare l’immagine. Ce ne sono molte in commercio, anche per i meno esperti, con funzioni automatiche di bilanciamento di colori, di contrasto e via dicendo.

Quarto: prevenire è meglio che sprecare. Quando la stampante è rimasta ferma per molto tempo è opportuno procedere al test degli ugelli e all’eventuale pulitura degli stessi.

Quinto: si può fare un poster? Tenere presente la risoluzione delle macchine fotografiche utilizzate e i relativi formati possibili, senza incorrere nel rischio di ritrovarsi stampe sgranate.

Sesto: usare il modo di stampa corretto. Se la qualità della foto è buona utilizzare la modalità normale, in modo da non sprecare inchiostro e tempo.

Settimo: usare carte di qualità per il massimo impatto visivo. Ricordarsi di indicare nella finestra di dialogo della stampante il tipo di carta che si sta utilizzando.

Ottavo: usare inchiostro originale. I prezzi sono scesi e non sempre gli inchiostri alternativi fanno risparmiare.

Nono: stampare in proprio, senza rivolgersi a un laboratorio. Si risparmiano soldi,ma soprattutto tempo.

Decimo: leggere attentamente il manuale della fotocamera e della stampante.

Per chi vuole approfondire, Epson ha realizzato un corso on line.

Autore: Arianna Bernardini
 

Ultimi articoli correlati:

Commenta La Notizia!