Film iTunes come Blu-ray: video nuova Apple TV 2012

Pubblicità

La società di Cupertino porta l’alta definizione 1080p nella nuova Apple TV. Costa 109 euro e offre una qualità vicina a quella di un Blu-Rray.

Arriva la nuova Apple TV
Fabio Lepre 

Con 109 euro è possibile portarsi a casa la nuova Apple TV e guardare film in HD 1080p, riprodurre video YouTube e Vimeo, vedere le partite di MLB, NBA e NHL in diretta oppure on demand, usufruire dello streaming dai dispositivi iOS con AirPlay, sfruttare la connettività Wi-Fi 802.11n e il telecomando Apple Remote. Vale la pena acquistarla? C’è da dire che se le differenze rispetto ai modelli precedenti del dispositivo non sono così evidenti, la qualità dei video in Full HD è decisamente superiore. La scelta di abbandonare il vecchio 720p era diventata ormai inevitabile, anche alla luce della risoluzione da 2048 x 1536 pixel esibita dal nuovo iPad.

A sorprendere non è solo la migliore qualità video, ma anche le dimensioni non eccessive dei file scaricati: meno della metà rispetto a quelli a 720p. E poi con iCloud è possibile acquistare film e trasmissioni televisive sull’Apple TV e guardarli su iPhone, iPad, iPod touch, Mac o PC. Tutti loro possono utilizzare AirPlay per trasferire musica, foto e video in streaming dai propri dispositivi al televisore HD tramite questo nuovo apparecchio. L’interfaccia della nuova Apple TV appare più intuitiva, facilitando così il download (o lo streaming) di contenuti multimediali. Allo stato sull’iTunes Store è disponibile una selezione di 15.000 film e di 90.000 episodi TV.

Secondo MG Siegler di TechCrunch, non c’è alcun motivo per cui i possessori di un dispositivo iOS non debbano fare propria anche una Apple TV. Si tratta, a suo dire, di un passaggio quasi obbligato: "Questo è un problema per i produttori di Blu-Ray. Apple non sta facendo altro che proseguire nella sua idea di far cessare l’era dei supporti ottici, grazie anche ai MacBook Air”. Pareri entusiastici anche da parte di Joshua Topolsky di The Verge: “Tutto quello che faceva la precedente generazione di Apple TV, lo fa anche il nuovo modello, ma meglio. I contenuti a 1080p e la nuova interfaccia grafica lo rendono uno dei dispositivi più semplici da utilizzare che io abbia mai visto. Quando io provai il primo modello della Apple TV, nel 2010, il mio più grande dubbio erano i contenuti, ma a quanto pare con la perfetta integrazione tra iTunes e il servizio Netflix sembra che Apple si stia muovendo nella direzione giusta”.
 

Commenta La Notizia!