Mini Imu: prima casa, box, pertinenze, terreni. Pagamento entro oggi venerdì. Calcolo, compilare F24. Soluzione errori, problemi

Mini Imu ormai ad un passo dalla scadenza di Venerdì 24 Gennaio 2014. Ecco alcune informazioni e spiegazioni utili per non sbagliare calcolo, compilazione f24, pagamento su prima casa, box, pertinenze e terreni.

Mini Imu prima casa, box, pertinenza, terreni soluzioni ad errori e problemi
 

Per evitare caos ed errori nella determinazione di quanto versare di mini Imu venerdì 24 gennaio, il primo passo da fare è, innanzitutto, verificare se il Comune in cui si risiede ha deliberato un'aliquota sull'abitazione principale superiore a quella standard dello 4 per mille. Per farlo, basta consultare il sito internet comunale e capire se si è residenti in un Comune con l'aliquota prima casa oltre lo 0,4%.

Il calcolo della mini Imu si basa sulla rendita catastale della casa, e delle pertinenze, rivalutata del 5% e moltiplicata per 160, risultato sul quale calcolare prima l’imposta in base all'aliquota fissata dal proprio Comune, considerando le detrazioni previste, poi l’imposta Imu annua in base all'aliquota statale (0,4%) e alle detrazioni statali. Poi si fa la differenza tra i due importi e si calcola il 40% di questo importo che sarà la somma da versare.

Per aiutare a meglio districarsi nel calcolo della mini tassa e nella compilazione del modello F24, di cui si potrà servir insieme ai bollettini postali per effettuare il pagamento, il ministero dell'Economia ha fornito, in particolare, indicazioni circa i codici tributo da impiegare, le regole applicabili in relazione ai versamenti minimi, le modalità di compilazione del modello F24, il calcolo del conguaglio per alcune fattispecie di immobili e per i terreni agricoli non posseduti e condotti da coltivatori diretti e imprenditori agricoli professionali, e sul ravvedimento operoso, cui i contribuenti potranno ricorrere per il pagamento in ritardo sia di mini Imu che di Tares sui rifiuti.

Per la compilazione del modello F24 anche l’Agenzia delle Entrate ha reso disponibili informazioni utili, comprensive di una pagina dedicata agli errori da evitare, mentre Poste Italiane ha pensato a coloro che preferiscono utilizzare il bollettino postale.

Senza dimenticare tutte le risorse disponibili gratuitamente su Internet che abbiamo indicato in questo articolo come servizi di esperti per rispondere a domande e dubbi, elenco di domande con relative risposte, guide pratiche e teoriche nonchè calcolatori online.
Inoltre, il calcolo e il pagamento, nonchè prima la compilazione online dello F24 o del bollettino postale e la sua relativa stampa in modo semplice, veloce, automatico e gratis può avvenire attraverso il nostro servizio