Mini Imu: elenco comuni e città interessati dove si deve pagare. Calcolo online e detrazioni prima casa, terreni agricoli, box

Sono 2.398 i Comuni che hanno deliberato aliquote IMU maggiorate rispetto agli standard fissati a livello nazionale. Sugli immobili ubicati negli stessi si deve pagare la Mini IMU.

Mini IMU Elenco Ufficiale Comuni Città
 

Tra il 2012 e il 2013, ben 2.398 Comuni hanno deliberato un aumento delle aliquote IMU. Le Amministrazioni Comunali avevano facoltà di aumentare l’aliquota base sulla prima casa (4 per mille) fino al 6 per mille e quella sui terreni agricoli (7,6 per mille) fino al 10,6 per mille.

La Mini IMU muove proprio dalla differenza tra l’importo calcolato sulla base della aliquota maggiorata deliberata dal Comune e quello che scaturisce dall’applicazione del parametro standard. Lo Stato si accollerà soltanto il 60% del mancato gettito IMU, ed è per questo motivo che i contribuentioltre 12 milioni e 500.000 – sono chiamati a versare il restare 40%.

La Mini IMU, nella misura del 40%, è dovuta a Brescia, Caltanissetta, Campobasso, Caserta e Catania, così come ad Alessandria, Agrigento, Avellino, Belluno, Benevento. Si deve pagare la Mini IMU entro il 24 gennaio 2014 anche a Milano, Roma, Torino, Verona, Napoli, Firenze e Bologna.

Agrigento, Alessandria, Ancona, Benevento, Caltanissetta, Casera, Catania, Catanzaro, Cosenza, Cremona, Crotone, Frosinone, Messina, Milano, Napoli, Parma, Perugia, Piacenza, Potenza, Rieti, Rovigo, Siena, Vibo Valentia, hanno tutte aumentato l’aliquota IMU al 6 per mille. Belluno, Bologna, Campobasso, Novara, Reggio Emilia, Rimini, Roma e Verona si sono “fermate” al 5 per mille, mentre hanno portato l’aliquota al 5,5 per mille le città di Avellino, Foggia, Forlì, Terni e Verbania.

Si ricordano, inoltre, il 5,8 per mille di Genova, il 4,4 per mille di Grosseto, il 5,6 per mille di Livorno, il 5,2 per mille di Modena, il 4,8 per mille di Palermo e Pavia, il 4,7 per mille di Salerno, il 4,6 per mille di Teramo, il 4,5 per mille di Varese, il 5,75 per mille di Torino. A disposizione degli utenti di Internet, l’elenco completo dei Comuni ove si deve pagare la Mini IMU.

Su quali immobili si deve pagare la Mini IMU? La quota residuale è dovuta su:

  • la prima casa e le relative pertinenze, esclusi i fabbricati classificati nelle categorie A/1, A/8 e A/9
  • gli immobili appartenenti alle cooperative edilizie a proprietà indivisa, adibite ad abitazione principale, e le relative pertinenze dei soci assegnatari
  • gli immobili regolarmente assegnati dagli IACP (Istituto Autonomo Case Popolari) e dagli enti di edilizia residenziale pubblica
  • i terreni agricoli posseduti e condotti da coltivatori diretti e da imprenditori agricoli professionali iscritti nella previdenza agricola

Si ricorda, infine, che per calcolare l’importo della Mini IMU si può fruire del simulatore online messo a punto da Webmasterpoint.org.