Elezioni 2013: sondaggi aggiornati. Movimento 5 Stelle Grillo peggiore vs Centro di Monti, Pd e Pdl

Il web protagonista nelle prossime elezioni politiche. I sondaggi pi¨ recenti incoronano il Partito Democratico. Cresce il movimento di Mario Monti.

Elezioni politiche 24 e 25 febbraio
 

Meno di due mesi alle elezioni politiche per il rinnovo del Parlamento e la conseguente individuazione del presidente del Consiglio. Se il 24 e il 25 febbraio gli italiani sono chiamati alle urne, le prossime due scadenze sono quelle del 13 gennaio con la presentazione di simboli e programmi, e del 21 gennaio con il deposito delle liste dei candidati alla Camera e al Senato. Si voterà con lo stesso sistema elettorale di cinque anni fa ovvero non sarà possibile indicare sulla scheda la preferenza, ma sarà concessa la sola apposizione di una croce su una lista.

Ecco allora che iniziano a circolare i primi sondaggi che fotografano le intenzioni di voto degli italiani. Uno dei più recenti è stato effettuato dall’Istituto Piepoli. A quanto pare il Partito Democratico è dato davanti a tutti con il 33% delle preferenze. I due turni delle Primarie e quello di fine anno per le Parlamentarie hanno permesso al partito coordinato da Pierluigi Bersani di guadagnare visibilità e consenso. Non a caso, a oggi viene considerato il vincitore delle elezioni 2013. Tutte le altre forze politiche arrancano e, stando ai sondaggi sono molto staccati.

Il PDL viene dato al 17%. Del resto la confusione è ancora tanta e non è stato individuato il candidato premier. Sarà Silvio Berlusconi? Per ora è il più accreditato. Recupera consenso il dimissionario Mario Monti (secondo Piepoli è al 12%) che, un po’ a sorpresa, tenta di tornare a Palazzo Chigi con una lista civica. In calo, invece, il Movimento 5 Stelle di Beppe Grillo (11%). Dopo le ottime performance alla Regione Sicilia e al Comune di Parma, sta subendo una lieve flessioni, forse anche a causa delle polemiche interne sfociate in pubbliche espulsioni. Infine, 6% per la Lega e Sinistra, Ecologia e Libertà; 5% per gli Arancioni di Ingroia.

Perché ce ne occupiamo? Perché in queste elezioni politiche, come mai è accaduto nel passato, il web riveste un ruolo importante. Il Movimento 5 Stelle è un partito che è cresciuto sul web e i due principali schieramenti stanno cercando di ottenere consenso sulla Rete. Perfino uno come Monti, strutturalmente poco avvezzo a Internet, ha creato una pagina web, ha pubblicato il suo programma di riforme e ha attivato un profilo su Twitter.
 

Commenta La Notizia!

Ci sono 6 commenti
Anonimo
Spero che gli italiani siano abbastanza furbi da non continuare a fidarsi di Berlusconi. Sarebbe la fine! Basta pensare a quello che che è successo negli ultimi anni per ricordarsi che è solo un bluff.
Ne abbiamo abbastanza di lui e delle sue esibizioni da scarso cabarettista.

Anonimo
Evidentemente questi sondaggi trovano il tempo che trovano, in giro non si sente parlare altro che di Grillo e di tanta gente che lo vota, Sveglia.... non vi rendete conto di cosa accadra' alle prox elezioni!!!1

Anonimo
Ma questi sondaggi taroccati dove li prendete? .........al Supermercato?
Non sprecate tempo....per fare solo confusione e cercare di deviare gli elettori. Comunque questi sondaggi portano allegria .................specialmente la barzelletta dei consensi su Monti.....figuriamoci con fini e casini.....,per le risate, ci vogliono i pannolini.

MrSevy
almeno Monti risponde su twitter...
Chi gestisce l'account twitter di Grillo invece? La traversata a nuoto verso la sicilia è stata memorabile... sembrava quasi che Grillo twittasse mentre nuotava... :P

Anonimo
Il popolo italiano merita tutto il male possibile....continuare a votare la classe politica attuale o addirittura MONTI!!!! I giovani dovrebbero tutti espatriare......

Anonimo
E' l'ultima possibilità o grillo o quelli che anno distrutto l'Italia fino ad oggi, pensateci bene prima di votare...........