Concorso scuola: prova orali. Escono le prime date. Aggiornati altri risultati ma Ŕ polemica

Iniziano a essere disponibili le prime date di svolgimento della prova orale del concorso per insegnanti. Ma le regioni italiane viaggiano a diversa velocitÓ.

Concorso scuola: prova orali. Escono le prime date
 

Non c’è uniformità nella gestione del concorso scuola 2013 da parte delle regioni italiane. C’è chi ha già terminato la correzione delle prove scritte e ha comunicato le date degli orali. Chi indica un periodo di massima per l’inizio dell’ultimo step. E chi ancora rimane nell’oscurità. In questo contesto non mancano discussioni anche in merito alle griglie di valutazione. Da parte sua, il ministero si dimostra fiduciosa e smentisce le indiscrezioni su possibili ritardi rispetto alla tabella di marcia. Tuttavia c’è da rilevare come i tempi di assunzione degli oltre 11.500 vincitori del concorso potrebbero allungarsi fino a 3 anni, anche a causa dei pochi pensionamenti immediati.

A ogni modo, il MIUR ha già dato alcune precise indicazioni sullo svolgimento della prova orale. Per quanto riguarda la lezione simulata, dove prevista, sono concessi indicativamente 30 minuti. Stesso tempo, ma più tassativo, per il colloquio successivo. Per quanto riguarda la simulazione, le tracce sono formulate per verificare la padronanza di tre aspetti: le discipline di insegnamento; la capacità di comunicazione; la capacità di progettazione didattica anche con riferimento alle TIC e agli alunni con bisogni educativi speciali. Il colloquio "è rimesso alle scelte e alla discrezionalità della commissione".

Secondo il MIUR, "si potrà trattare di approfondimenti di carattere disciplinare che consentano di mettere in risalto l’ampiezza e la profondità delle conoscenze del candidato, oppure di sollecitare il candidato a giustificare e ad arricchire le scelte didattiche illustrate, facendo anche riferimento alle modalità di documentazione e di verifica.".
 

Commenta La Notizia!