Commercio elettronico pi¨ sicuro: Mcafee implementerÓ un nuovo sistema antifrode per siti e-commerce

PubblicitÓ

McAfee migliorerÓ la sicurezza del commercio elettronico integrando HACKER SAFE con la tecnologia di ricerca sicura di SiteAdvisor

Redazione 

McAfee, Inc. ha annunciato oggi un accordo definitivo per l’acquisizione della società a capitale privato ScanAlert, Inc., gli inventori del servizio di certificazione della sicurezza dei siti web HACKER SAFE® Web, per circa 51 milioni di dollari in contanti e con un earn-out ulteriore di 24 milioni di dollari se vengono raggiunti obiettivi prestabiliti in termini di performance. L’acquisizione amplierà la posizione di leadership di McAfee nella sicurezza per il Web e aiuterà a indirizzare oltre 116 milioni di consumatori statunitensi che effettuano acquisti online su siti web di e-commerce protetti.

“Si prevede che i consumatori quest’anno spenderanno circa 160 miliardi di dollari in prodotti e servizi online, fornendo informazioni personali relative alle carte di credito ai siti web di e-commerce, molti dei quali sono stati per tradizione poco protetti,” ha affermato Dave DeWalt, chief executive officer e presidente di McAfee. “Tramite quest’acquisizione, potenzieremo ulteriormente la protezione triple play di McAfee – proteggendo i consumatori su piattaforme PC, Web e mobile – integrando il servizio di certificazione per la sicurezza di ScanAlert nel nostro sistema di classificazione del Web SiteAdvisor . Ciò creerà l’unico servizio disponibile che aiuta i consumatori a rimanere protetti quando navigano, effettuano ricerche, e ora fanno acquisiti, online.”

In base alla Common Vulnerabilities and Exposure List, sponsorizzata dalla National Cyber Security Division del Dipartimento Statunitense per la Sicurezza Interna, le vulnerabilità individuate nelle applicazioni Web sono oggi quelle più frequenti, ed hanno sorpassato quelle scoperte in Microsoft Windows e nel software per i computer desktop.

“ScanAlert è stato un pioniere nel settore della valutazione e certificazione delle vulnerabilità per i siti di e-commerce per aiutare a eliminare uno dei principali rischi per le informazioni finanziarie degli utenti. Diventando parte di McAfee, riteniamo che ScanAlert possa portare la certificazione dei siti Web al prossimo livello, avvantaggiando i consumatori e le aziende che li servono", ha affermato Ken Leonard, chief executive officer di ScanAlert.

ScanAlert verifica e certifica la sicurezza di 8.000 clienti che rappresentano oltre 75.000 siti Web e la sua tecnologia in attesa di brevetto protegge più di 15 milioni di transazioni di e-commerce ogni mese. Il marchio riconosciuto di sicurezza HACKER SAFE viene visualizzato da oltre il 60% dei presenti nell’elenco Top 500 Internet Retailer, inclusi marchi noti come American Red Cross, GUESS, PETCO, Toshiba e Warner Brothers.

I siti Web che ottengono la certificazione HACKER SAFE ottengono numerosi vantaggi:

o        Il marchio HACKER SAFE ha dimostrato di elevare la fiducia dei consumatori e ha portato un aumento medio del 14% nei tassi di conversione all’acquisto.

o        Incremento della visibilità rispetto ai servizi di shopping comparativo. I commercianti possono favorire un aumento nelle vendite mostrando la propria certificazione HACKER SAFE nei risultati dei siti di confronto prezzi come PriceGrabber.com, Yahoo!® Shopping e Pronto.com.

o        Monitoraggio proattivo. Grazie alla scansione quotidiana delle vulnerabilità, i siti di e-commerce godono di un maggior livello di sicurezza e di un monitoraggio proattivo in modo da poter gestire potenziali problemi legati alla sicurezza prima che possano avere un impatto sui consumatori.

o        Conformità con lo standard PCI. ScanAlert aiuta i siti web a essere conformi allo standard PCI, lo standard per la sicurezza del settore delle carte di pagamento, gestendo i requisiti di scansione esterna.

o        Integrazione con McAfee SiteAdvisor. Una volta completa l’integrazione, I siti web certificati HACKER SAFE acquisiranno una maggiore visibilità attraverso SiteAdvisor. SiteAdvisor è stato scaricato oltre 90 milioni di volte. I siti web HACKER SAFE saranno anche testati da McAfee SiteAdvisor .

ScanAlert verrà integrato nel Web Security Group di McAfee, e sarà guidato da Ken Leonard di ScanAlert e da Tim Dowling, un vice presidente della business unit consumer, mobile e small business di McAfee, che è guidata  dal Senior Vice President e General Manager Todd Gebhart.

“La missione del Web Security Group è quella di portare trasparenza sul Web in modo che i consumatori possano distinguere tra coloro di cui si possono fidare e i siti che è meglio evitare,” ha affermato Dowling. “Abbiamo già appreso da numerosi studi che la fiducia dei consumatori sta diminuendo e, come risultato, decine di milioni di dollari rimangono non spesi online. L’incorporazione di questo nuovo di livello di sicurezza proattiva risponde chiaramente a un'esigenza di mercato, e rafforza ulteriormente le avanzate protezione già integrate in McAfee Total Protection, McAfee Internet Security Suite e McAfee VirusScan Plus.”

I siti di e-commerce certificati da HACKER SAFE sono stati sottoposti a una verifica di sicurezza approfondita, che analizza il sito alla ricerca di eventuali vulnerabilità, identifica e verifica i fix di sicurezza. La certificazione HACKER SAFE garantisce la protezione dei consumatori sia durante sia dopo l’invio di dati personali o finanziari a un sito web. I siti mantengono la certificazione HACKER SAFE superando scansioni quotidiane da parte di ScanAlert. Una volta che la scansione è completata e sono stati risolti tutti gli eventuali problemi legati alla sicurezza, il sito può ricevere la certificazione.

McAfeeSiteAdvisor ha testato il 95% dei siti Web e segnala proattivamente agli utenti i siti web pericolosi con classificazioni di semplice comprensione: rosso (pericoloso), giallo (cautela) e verde (sicuro). I siti pericolosi sono quelli che rilasciano malware, contengono exploit browser, visualizzano pubblicità pop-up, cercano di truffare un utente, forniscono un servizio di shopping scarso, o inviano spam dopo che si è fornito un indirizzo e-mail.

Gli ordini previsti di ScanAlert per il 2007 oscillano tra i 15 milioni e i 20 milioni di dollari. L’acquisizione dovrebbe chiudersi nel corso del primo trimestre 2008 fatto salvo il soddisfacimento delle usuali condizioni e, perciò, non ci saranno impatti sui risultati previsti per il quarto trimestre del 2007.  Se la transazione si concluderà, come anticipato, nel primo trimestre del 2008, l’acquisizione avrà un impatto diluito sui risultati operativi GAAP del 2008 mentre non  avrà impatti sui risultati operativi non-GAAP del 2008 .

Per ulteriori informazioni, consultare il Security Insights Blog all’indirizzo http://siblog. McAfee.com/ e www.mcafee.com/websecurity.

Commenta La Notizia!