Ristrutturazione casa, partita iva minimi 2016, Bonus 80 euro forze ordine, canone Rai bolletta: tutte le novità Governo Renzi

Sono tante le novità che entreranno in vigore nel 2016, ma su alcune di queste, come il bonus di 80 euro per le forze dell'ordine, c'è molta incertezza.

Ristrutturazione casa, partita iva minimi 2016
 

Questo è il mese dell'approvazione di tutte le novità fiscali che entreranno in vigore dal 2016, a iniziare dalla conferma dei bonus per tutti i 12 mesi del prossimo anno gli interventi di riqualificazione energetica, per le ristrutturazioni edilizie e per l'acquisto di mobili e grandi elettrodomestici per le nuove case. Nel primo caso la detrazione sarà pari al 65% e comprende anche gli impianti di climatizzazione invernale e gli interventi antisismici qualificati. Negli altri l'agevolazione è al 50% e con un'importante novità. Per le giovani coppie, anche di fatto ma sempre con uno dei due under 35, la soglia massima di spesa raddoppia da 8.000 a 16.000 euro.

Altra questione aperta è quella delle partite Iva 2016. Il principale cambiamento per il prossimo anno è rappresentato dall'assorbimento del vecchio regime dei minimi in quello unico forfettario. Succede così che l'aliquota applicata sarà al 5% per i primi 5 anni per poi salire al 15%; la soglia media dei ricavi nella quale mantenersi è di 30.000 euro; non saranno più in vigore né vincoli di età e né limiti di tempo. E ancora: non è prevista la compilazione degli studi di settore e né l'invio della comunicazione per lo spesometro. L'aliquota contributiva prevista per il 2016 è al 27,72%: l'aumento per gli iscritti alla gestione separata Inps è solo rimandato.

Tra i punti ancora da chiarire c'è il bonus di 80 euro per le forze dell'ordine promesso dal premier Matteo Renzi. In prima battuta non ci sono certezze sui beneficiari. Il solo riferimento a cui appigliarsi sono le parole dello stesso presidente del Consiglio che ha anticipato di voler privilegiare coloro che lavorano sulla strada, dai poliziotti ai carabinieri, dai vigili ai militari. Il funzionamento e le fasce di reddito che riceveranno il bonus sono ancora questioni oscure così come la copertura economica e la tempistica di introduzione del provvedimento. A quanto pare, c'è anche l'opzione dell'aumento delle stime sul deficit per finanziare le misure sulla sicurezza.

Infine, ci sono molti punti interrogativi anche intorno al nuovo canone Rai 2016 in bolletta, soprattutto intorno alla rateizzazione del pagamento, all'importo da versare (solo il prossimo anno è prevista una riduzione a 100 euro), al versamento di eventuali arretrati, alle multe per chi non corrisponde la cifra richiesta. Per essere soggetti all'imposta occorre comunque l'intestazione di una utenza domestica su una prima casa. Tutti i dettagli ufficiali finiranno in un decreto che il Ministero dello Sviluppo Economico emanerà entro 45 giorni dalla pubblicazione della manovra.