Applicazioni Android craccate: nuovo store dedicato

Sono tanti i siti che permetto di scaricare applicazioni Android craccate.

Applanet
 

Craccare le applicazioni per smartphone e altri dispositivi mobili è ormai diventata un'abitudine comune, soprattutto, a quanto sembra, per gli utenti Android. La ragione starebbe nel fatto che sui telefonini che utilizzano il sistema operativo di Google installare applicazioni pirata è piuttosto semplice, diversamente da quanto avviene con i device di casa Apple.

Per iPhone, iPad, iPod touch è infatti necessario eseguire il jailbreak, ovvero sbloccare le protezioni inserite dalla casa produttrice (azione che può causare la decadenza della garanzia), anche se questa operazione sta diventando relativamente semplice grazie ad applicazioni come Redsn0w e PwnageTool.

Dopo aver sbloccato il dispositivo, è sufficiente visitare siti dedicati come Cydia, che offre moltissime app oltre a quelle disponibili sull'Apple Store. Esistono anche servizi che offrono applicazioni che non hanno bisogno di jailbreak, come OpenAppMkt.

Ma è per il mercato Android che c'è più possibilità di scelta, a cominciare da Applanet, su cui è possibile trovare migliaia di app, gratuite o craccate. Un altro sito per cercare applicazioni per il sistema operativo di Google è GeJar, che vanta un catalogo di 75.000 app. Da segnalare anche Sam e Aproov, quest'ultimo solamente con programmi disponibili gratuitamente.

Vi ricordiamo che scaricare applicazioni craccate non è legale e va contro la legge. Non solo, le applicazioni possono anche contenere virus o danneggiare il proprio dispositivo. Webmasterpoint.org non favorisce la pirateria informatica, ma la combatte. L'articolo presente ha l'intento di spiegare l'attuale situazione del mercato delle applicazioni per cellulari e tablet e in nessun modo di favorire la pirateria che è illegale e può povocare gravi danni.

Autore: Roberto Laghi

Commenta La Notizia!