Aggiornamenti Firefox, Opera e Internet Explorer 8 potrebbe non essere installato in Windows 7

Pubblicità

Aggiornamenti ai browser Firefox e Opera. Windows 7 potrebbe contenere una funzionalità per eliminare Internet Explorer dal sistema operativo.

Redazione 

Mozilla Foundation ha rilasciato un nuovo aggiornamento per il browser Firefox, che ora giunge alla versione 3.0.7. Nella release precedente, la 3.0.6, rilasciata circa un mese fa, erano state riscontrate importanti vulnerabilità, che con il nuovo update sembrano essere state risolte. Tra i diversi interventi, Mozilla ha eliminato alcuni bug che avrebbero potuto lasciare campo libero all’esecuzione di codice malevolo da remoto e ha risolto alcune criticità relative alla gestione della memoria.

Aggiornamenti anche in casa Opera Software. L’omonimo browser giunge alla versione 9.64, che corregge alcuni bug relativi a problematiche di sicurezza, in particolare per i certificati, per l’esecuzione di codice malevolo da remoto e per un problema che permetteva di utilizzare i plug-in per consentire Cross Domain Scripting. A partire da questa release, inoltre, Opera supporta le misure di sicurezza Data Execution Prevention (DEP) per Windows XP SP2 e successivi, e l’Address Space Layout Randomization (ASLR) per Windows Vista. Si tratta di misure che operano come una sorta di seconda linea di difesa quando un’applicazione incontra un problema serio, eventualità che, di solito, produce un crash. DEP e ASLR rendono molto difficile per un attacker utilizzare il crash e tentare di compromettere il sistema. Da segnalare, anche, l’introduzione di una nuova capacità Untrusted Certificate.

Novità giungono anche in merito a Internet Explorer. Secondo alcune indiscrezioni apparse in Rete, la build 7048 di Windows 7, finita nei circuiti P2P, conterrebbe una funzionalità per eliminare il browser di Microsoft da Windows 7. L’utente dovrebbe semplicemente cliccare sull’icona «Windows features», nel Pannello di Controllo, e il sistema operativo si occuperebbe di disattivare Internet Explorer 8. A detta di molti osservatori, se confermata, la nuova funzionalità sarebbe stata introdotta da Microsoft per venire incontro alle richieste della Commissione Europea, che vorrebbe eliminare l’integrazione di IE all’interno del sistema operativo, una modalità adottata da BigM sin dal 1997.

Autore: Andrea Galassi

Ultimi articoli correlati:

Commenta La Notizia!