Lorenzo Pascucci
a- a+

Programmiamo in ASP.NET con WebMatrix: pacchetto professionale e free!

Già durante le prime versione BETA di Asp.NET si era sentita la necessità di poter evitare l'utilizzo di VisualBasic.NET a causa dell'alto costo, dell'enorme peso, della richieste hardware e della poca praticità di tutti i CD che lo contengono.

Proprio per tutte queste giuste cause, il gruppo che sta dietro a ASP.NET, noto sito web dedicato all'omonimo linguaggio, ha deciso di realizzare un tool per programmatori capace di sostituire VB.NET e di eliminare tutti i suoi problemi. Questo tool, gratuito, è stato chiamato ASP.NET Web Matrix Project, tradotto letteralmente: ASP.NET Progetto Web Matrix.

Le caratteristiche

Le sue caratteristiche principali sono senza dubbio:

  • free
  • leggero
  • veloce

Il file di setup pesa appena 1.2 Mb, entra persino in un disco floppy! Una volta installato verranno occupati solamente 2.5 Mb. E' necessario però installare il Framework .NET che può pensare anche diverse centinaia di Mega!

Di più di VB.NET

Oltre alle caratteristiche già presentate, presenta oltre a tutte le funzionalità di VB.NET, delle nuove tra cui il supporto FTP, un Wizard (procedimento passo-passo) che ci aiuterà a realizzare un'applicazione inserendo semplicemente delle informazioni.

Il Web Server

Matrix (nome che sottointende ASP.NET Web Matrix Project) ha anche un web server, simile al PWS (Personal Web Server) di Asp 3.0, per testare le proprie pagine Asp.NET in locale su qualsiasi computer dotato di Win XP o 2000 sia la versione Home che la Professional).
Per avviarlo basterà farlo direttamente da Matrix, niente di più semplice!

Dove trovarlo e come installarlo

Trovate il Progetto Matrix sul sito www.asp.net . Potete scaricarlo dalla homepage di Matrix, in cui troverete anche un tour, una guida e della FAQ complete! Infine la Wrox ha messo a disposizione un e-book (manuale digitale in formato PDF) da scaricare gratuitamente.



Ti potrebbe interessare anche

commenta la notizia

C'è 1 commento
Luca
Ti è piaciuto l'articolo?