Lorenzo Pascucci
a- a+

La Sintassi

Come già detto il codice ASP deve essere compreso tra i tag <% e %>. Esiste un altro modo, ma è molto più scomodo, ed è quello di utilizza il tag SCRIPT:

<SCRIPT LANGUAGE=VBScript RUNAT=Server>
Response.Write “Prova”
</SCRIPT>

Come vediamo tutto questo possiamo scrivere semplicemente :

<% Response.Write “Prova” %>

o ancora più sinteticamente:

<%=”Prova”%>

Il risparmio di tempo? Notevole!

L’uso di <% e %>

Come va scritta un’istruzione asp?
Ci sono diversi metodi, che illustriamo di seguito:

<%
Response.Write Date()
%>

<% Response.Write Date() %>

<% Response.Write Date()
%>

<%
Response.Write Date() %>


Questi sono tutti esatti…

E’ sbagliato scrivere una stessa riga di istruzioni su più righe, in questo modo:

<% 
Response.Write
Date()
%>

Tale script, ci restituirà un errore del genere:

Errore di run-time di Microsoft VBScript errore "800a01c2' 
Numero errato di argomenti o assegnazione di proprietà non valida: 'Write' 
/test/test.asp, riga 2

Tale scritta ci indica che sulla riga 2 si è verificato un errore. Infatti, come abbiamo detto, una stessa istruzioni non si può trovare su due o più righe, l’unico modo per farlo è il seguente:

<%
Response.Write _
Date()
%>

Ovvero dobbiamo utilizzare il carattere di sottolineatura (che troviamo sullo stesso tasto del trattino).

Il codice ASP inoltre si può scrivere indifferentemente sia in MAIUSCOLO che minuscolo, senza che comporti errori. In genere, ma non è obbligatorio, si scrivono in maiuscolo le iniziale degli oggetti (Response è uno dei 6 oggetti di ASP), ma anche delle variabili e altri comandi. Troviamo, invece spesso, scritto totalmente in maiuscolo gli operatori (quali AND e OR) e tutti i comandi compresi nelle stringhe di connessione al database. Naturalmente queste sono tutte formalità e non è obbligatorio rispettarle, comunque aiutano spesso ad una più veloce comprensione del codice.

Commenti
Anche in ASP, come in html, si possono scrivere dei commenti.
Se stiamo scrivendo codice in VBScript basta utilizzare un semplice apice ¢, in questo modo:

<%
’ commento
%>

mentre se scriviamo codice in JavaScript, utilizzeremo due // :

<%
// commento
%>

Ma a cosa serve il commento e come viene interpretato dal server? Il commento è molto utile in quanto permette una più veloce lettura dello script. Grazie a questi possiamo dividere grossi script in blocchi. Solitamente si usa una cosa del genere:

<%
codice

‘************** invio email

codice per invio email

‘************** inserimento dati nel database

codice per inserimento dati nel db
%>

I commenti sono spesso utili anche per i futuri programmatori che analizzano lo stesso codice. Come è facile immaginare questi non sono interpretati dal server e quindi non vengono restituiti nemmeno in codice html.

Gli Errori

In questa stessa lezione, abbiamo analizzato per la prima volta, un messaggio di errore che ci stato restituito dal server (in questo caso da PWS di cui trovate una lezione sul nostro sito

Ogni qual volta che compare un errore, spesso ci viene indicata la riga dove questo è avvenuto. Stiamo parlando del debug, ovvero scrivendo script grandi, lunghi e complessi, ma anche semplici di poche righe si possono commettere giustamente degli errori, che per fortuna ci vengono sempre notificati.
Del debug ne parleremo più avanti in quanto è un argomento molto importante che va approfondito non appena avremo realizzato uno script completo.

SUGGERIMENTO: testare i file asp sul proprio PC e non sul server
Senza fare 100mila upload e prove sul server del proprio provider, esiste un comodo metodo (anche se limitato) offerto da MS PWS (Microsoft Personal Web Server). Questo programma permette di simulare un server NT con logicamente molte limitazioni. Questo programma è gratuito e si trova nel cd-rom di Windows. Funziona con Win 95/98 Me e NT Workstation. La guida all’utilizzo la trovate cliccando qui.



Ti potrebbe interessare anche

commenta la notizia

C'è 1 commento
Francesco
Hai dubbi su questo articolo?